FUSIONE DELLE CAMPANE di M.O.

I nost campann

Tiren bas i nost campann
gent che mund, che viv de can.
Se regordet Giuvanin
quant em faa sù el campanin?
Em sentii sti bei campan
a distesa din dun dan.
Ades mi han tiraa bas
senza fa tantu frecas.
A la festa del paes
sunaran minga distes;
faran bumb per i canun
mazaran cativ e bun,
sunaran semper de mort
i campan de Mundrunpin.
A l’è trista Giuvanin
i campan che bruta sort!

Savino (da L’OLIMPO dell’ ottobre 1945)

Le nuove campane (era parroco don Giovan Battista Catelli)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.