LE PENE DELL’INFERNO

Gli ultimi temporali hanno spazzato via la canicola di agosto.
Del caldo di questa estate resterà una sequenza di nomi che hanno fatto delle previsioni meteo un film dell’orrore. Dopo aver sopportato l’alito rovente di Annibale, Caronte, Nerone e Minosse, siamo riusciti a scampare persino alle fiammate di Lucifero.
Hanno cominciato i meteorologi americani sessant’anni fa a dare a tifoni e uragani dei nomi di persona. Un vezzo ora usato in Europa per dei semplici fenomeni stagionali.
Ma forse in molti si chiederanno come vengono assegnati i nomi a questi anticicloni provenienti dall’Africa.
Ed ecco svelato il mistero: a partire dallo scorso aprile, il sito IlMeteo.it ha iniziato ad affibbiare nomi che sono stati ripresi con successo crescente dai mezzi di comunicazione. Il direttore del sito, Antonio Sanò, dice che i nomi vengono scelti attraverso il forum del sito e su Facebook, aggiungendo che le persone che hanno scelto il nome ‘Minosse’ sarebbero state circa 200 mila.
Un’iniziativa che però ha causato qualche polemica da parte dell’ormai celebre colonnello Giuliacci, secondo cui le procedure di assegnazione dei nomi non sono riconosciute ufficialmente, nè è stabilito con chiarezza quali caratteristiche deve avere un fenomeno per ricevere un proprio appellativo.
Fatto sta che questa estate gli italiani, soprattutto quelli che si trovavano in città, hanno subito le “pene dell’inferno”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *