Mese: Settembre 2010

CARTA A MANO NELLE ANDE

Dopo due anni di lavoro il progetto “Carta a Mano nelle Ande” sta cominciando a dare dei risultati tangibili: Il primo prodotto che siamo stati in grado di produrre sono una seria di biglietti di Natale e Generici che troverete, con tutte le spiegazioni, on-line nel nostro sito

http://www.cartaamanonelleande.org

Sono certo che, come nel passato, non mancherete di valutare con benevolenza la nostra proposta e di ciò vi ringrazio di cuore in anticipo.

Se qualcuno avesse un po’ di tempo da dedicare per aiutarci a propagandare la nostra iniziativa può rilanciare la nostra newsletter. Per chi volesse fare ancora di più, ho fatto allestire degli album campionario con tutti i biglietti reali e può dilettarsi nella professione di agente–rappresentante. Per questo può contattarmi direttamente.

Vi ringrazio per l’attenzione e non cesserò mai di ringraziarvi per l’’aiuto che mi avete dato in questa mia “pazza” iniziativa.

Al piacere di incontrarci al più presto vi saluto cordialmente

Angelo Moncini
Via Zamenhof, 4
22100 COMO
Tel. 031/57.13.24 – Cell. 335/27.15.66
amoncini@hotmail.com
www.cartaamanonelleande.org

…Finita???

Le desideriamo dall’inverno e non vediamo l’ora che arrivino il più in fretta possibile. Qualcuno addirittura si mette a contare i giorni mancanti sul calendario. Sono le vacanze estive, occasione per staccare dalla routine quotidiana e ricaricare le pile in vista di un nuovo anno lavorativo. Ma quanto dura su di noi l’effetto vacanze una volta rientrati a casa? A detta di tutti…pochissimo!

Le vacanze, tuttavia, non sono soltanto l’occasione per rigenerare il fisico. Il più delle volte consentono, infatti, di coltivare relazioni sociali che, complici il tran tran quotidiano e il pochissimo tempo a disposizione, vengono trascurati durante il resto dell’anno. Anche in questo caso, la vacanza può costituire un utile stimolo per recuperare quelle sane abitudini sociali che un po’ tutti stiamo perdendo. Quindi, piuttosto che finire le proprie serate davanti alla televisione, meglio continuare a vedere gli amici e godere dei rapporti umani. Così come degli affetti familiari.

Non dovrebbero essere necessarie le vacanze per ricordarci il loro valore. Almeno cerchiamo di non dimenticarlo.